Termini tecnici

Barre portanti

Le barre portanti sono piatti portanti verticali che sostengono un carico e trascorrono a distanza reciprocamente parallela da un appoggio all‘altro.

 

Barre trasversali

Le barre trasversali trascorrono trasversalmente rispetto alle barre portanti e collegano queste ultime tra di loro, venendovi pressate e/o saldate nei punti d‘incrocio

 

Bordatura perimetrale

Tutte le griglie vengono di solito bordate lungo il perimetro con piatti, profilati a T o profili a U.

 

Vuoto maglia

(a) luce netta tra la barra portante e la barra trasversale.

 

 

Interasse maglia

(b) misura da asse a asse nelle barre portanti e in quelle trasversali.

 

Maglie

La tipologia della maglia è determinata dall‘interasse, fermo restando che le barre portanti (BP) e le barre trasversali (BT) possono presentare distanze diverse. In tutte le tabelle, il primo valore è la distanza delle barre portanti, mentre il secondo valore è la distanza delle barre trasversali. Desideriamo illustrarlo qui sull‘esempio 33,3 x 11,1 o 11,1 x 33,3 (distanza dal centro di una barra al centro di un‘altra barra).

 

La luce

La luce è la misura dal centro al centro dell‘appoggio nel senso della barra portante

 

Luce netta

La luce netta tra gli appoggi considera la misura netta tra due appoggi.

 

 

Superficie dei piatti di appoggio

Come da norma BGI 588, l’aria fra i pannelli nei piani di posa deve essere di 4 mm. Qualora fosse necessario, a causa di bordature o altro, prevedere un’aria di posa più grande, si deve garantire la distanza < 20 mm fra i pannelli anche in condizioni di funzionamento.

 

 

Distanza di posa / gioco di posa

Per la pianificazione, la lunghezza dell’ appoggio del grigliato deve misurare al minimo 30 mm. In esercizio, la lunghezza dell’appoggio non deve essere inferiore a 25 mm. Sono ammessi scostamenti qualora lo spostamento del grigliato in senso portante fosse automaticamente impedito da provvedimenti costruttivi.

Sagomature

Tagli, sagomature diagonali o aperture presenti nei grigliati. Se la lunghezza della sagomatura è inferiore a 0,5 m, si parla di scantonatura.

 

Cornice d‘appoggio

Cornici saldate su uno o più lati dei grigliati. In questa esecuzione l‘altezza della spalla della cornice dovrebbe essere almeno pari all‘altezza della barra portante.

 

Profilo a Z / cornice d‘appoggio speciale MEISER

Angolare con due piegature, simile alla cornice d‘appoggio, nel quale il profilo sporge in un incavo della barra portante.

 

Rialzo

 

Bordatura perimetrale rinforzata e rialzata verso il basso, ad es. per raggiungere una determinate altezza di montaggio.

 

Bordatura rialzata

 

Una bordatura rialzata, detta anche parapiede, viene saldata con o senza riporto e accresce la sicurezza quando si transita sulla griglia o evita che si scivoli lungo i bordi. È necessaria quando la distanza tra la griglia e l‘elemento costruttivo adiacente è maggiore di 30 mm.

 

Barra portante con incavo

Incavi speciali delle barre portanti e della bordatura perimetrale nella zona di appoggio (per un‘altezza massima pari alla metà della barra portante).

 

Antiscivolo

Incavi nelle barre portanti o trasversali che aumentano la sicurezza antiscivolo.